CRM ed Industria 4.0

CRM ed Industria 4.0

Perché 4.0?

L’evoluzione dei processi industrialiè distinta, per ora, in 4 fasi:

  • L’industria 1.0 (1784) risale a quella sviluppatasi dalla scoperta della macchina a vapore in poi. Una meccanizzazione forzata che ha aumentato la produzione e diminuito i tempi.
  • L’industria 2.0 (1870) è quella figlia della scoperta dell’energia elettrica. Poi diventata grande e “dipendente” dal petrolio.
  • L’industria 3.0 (1970) parte dall’ingresso in fabbrica dell’ICT (Information and Communications Technology) di prima generazione. Informatica ed elettronica incrementarono ulteriormente i livelli di automazione non solo nell’ambito produttivo ma anche in quello organizzativo.
  • L’industria4.0nasce da un mix tecnologico di robotica, sensori, connessione alla Rete e programmazione in grado di modificare la gestione aziendale ed i modelli produttivi.

Citando wikipedia (puoi consultare l’articolo originale tramite questo LINK):

Rivoluzioni industriali e future tendenze

Il termine Industria 4.0 (o in inglese Industry 4.0) indica una tendenza dell’automazione industriale che integra alcune nuove tecnologie produttive per migliorare le condizioni di lavoro e aumentare la produttività e la qualità produttiva degli impianti.”

Il modello Industria 4.0

Con “industria 4.0” si intende un modello di produzione e gestione aziendale.

Secondo la definizione che ne dà il Mise, gli elementi che caratterizzano il fenomeno sono «connessione tra sistemi fisici e digitali ,analisi complesse attraverso Big Data e adattamenti real-time».

In altre parole, prerequisiti fondanti dell’Industria 4.0 sono:

  • Utilizzo di macchinari connessi al Web.
  • Analisi delle informazioni ricavate della Rete.
  • Possibilità di una gestione più flessibile del ciclo produttivo.

Le tecnologie abilitanti, citate sempre dal Mise, variano dalle stampanti 3D ai robot programmati per determinate funzioni, passando per la gestione di dati in cloud e l’analisi dei dati per rilevare debolezze e punti di forza della produzione.

L’importanza dei Dati

Una delle innovazioni più importanti apportate dalla trasformazione digitale sono i Big Data, informazioni aggregate che offrono all’azienda numerosi benefici, permettendo all’impresa di aumentare la produzione e di diminuire i costi.

Avere a disposizione dati aggiornati in tempo reale su tutto quello che succede all’interno dell’impianto e fuori – pensiamo alla logistica – permette all’azienda di fronteggiare possibili problemi in maniera più rapida. E non solo. Consente, infatti, di fare previsioni e simulazioni.

Europa ed Industria 4.0

In Europa sono scattati una serie di progetti a regia governativa per trasferire la«quarta rivoluzione industriale» sul tessuto imprenditoriale, con obiettivi (e nomi) abbastanza simili: Industrie 4.0 in Germania, Industrie duFutur in Francia, Smart Industry nei Paesi Bassi e Catapult – High Value Manufacturing nel Regno Unito. Con le differenze tecniche del caso, si parla principalmente di incentivi fiscali e finanziamenti per le imprese che si aggiornano secondo i modelli di connessione e integrazione digitale.

Italia ed Industria 4.0

Affrontare questa trasformazione in maniera vincente è molto complesso.

Per favorire e supportare lo sviluppo dell’Industria 4.0 il 21 settembre 2016 il Presidente del Consiglio Matteo Renzi e il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda hanno presentato il Piano del Governo per l’Industria 4.0 che punta ad ottenere, un incremento degli investimenti privati pari a 10 miliardi, a cui si aggiungerebbero 11,3 miliardi di spesa privata per ricerca, sviluppo e innovazione con focus sulle tecnologie del nuovo paradigma industriale e 2,6 miliardi di euro per gli investimenti privati early stage.

Nella partita dell’Industria 4.0 un ruolo chiave lo giocano le startup che possono aiutare le imprese a innovarsi, con prodotti e servizi, attraverso partnership o strategie di open innovation. Secondo l’Osservatorio Smart Manufacturing del Politecnico di Milano le startup italiane censite che operano in questo settore sono circa venti.

CRM ed Industria 4.0

Abbiamo già discusso, in un altro articolo (che puoi leggere tramite questo LINK) dell’importanza di Industrializzare il Processo di Vendita, sottolineando come il presupposto fondamentale per l’industrializzazione del processo commerciale sia l’adozione di strumenti adeguati a supportare un’attività di vendita “strutturata”, ovvero sia applicativi dedicati a poter catalogare le informazioni e fornire la reportistica necessaria.

L’industrializzazione del processo di vendita si inserisce all’interno del concetto di Industria 4.0 consentendo di poter affiancare ai dati relativi alla produzione,dati in tempo reale relativi allo stato di avanzamento delle trattative commerciali. L’analisi incrociata di questi due flussi, consente di ottimizzare la pianificazione della produzione e la gestione delle scorte.   

Suite CRM, con oltre 1.5 Milioni di utilizzatori, è la soluzione Open Source più utilizzata al mondo per la gestione dei processi commerciali.

Per maggiori informazioni non esitate a contattarci:

https://www.crmteam.it/crm-contatti/